Passeggiata Gilf: la passeggiata più romantica d’Italia

24.02.2022

Febbraio è un mese particolarissimo: la festa di San Valentino strizza l'occhio al dissacrante Carnevale. In più, in queste ore, proprio adesso che stiamo per dire "addio" al periodo pandemico, tristi venti di guerra stanno pericolosamente soffiando da Russia ed Ucraina.

Ho pensato quindi che sarebbe bello dedicare qualche minuto della nostra giornata occupandoci semplicemente d'amore e poesia. Per questa ragione in questo nuovo articolo del mio blog desidero parlare della passeggiata più romantica d'Italia, la Gilfpromenade a Merano.

I lavori per la costruzione della Passeggiata Gilf iniziarono nel 1880 sotto la direzione del dottore meranese Hans Prünster.

La posizione soleggiata e mite della passeggiata ai piedi del Monte San Zeno fa crescere in questa zona una vegetazione addirittura subtropicale.

Per la costruzione della promenade, lunga 1 km, sono stati necessari numerosi e ingenti sbancamenti di roccia e si sono dovuti erigere grandi muri lungo il percorso.

Questa passeggiata però aiuta ad immergersi completamente nella natura, ascoltando il cinguettio degli uccelli e la voce scrosciante del fiume Passirio, che l'accompagna lungo tutto il percorso. Durante il cammino è possibile ammirare varie installazioni ed opere d'arte, nonché farsi rapire dal profumo dei fiori e da un panorama mozzafiato.

La vera particolarità della Passeggiata Gilf è però ciò che ha fatto in modo che venisse ribattezzata la "via della poesia", poiché le voci di grandi poeti moderni e contemporanei risuoneranno per sempre nell'aria di questo luogo. Infatti l'artista visuale, Mario Nereo Rotelli, architetto, pittore e scultore, ha scelto alcuni versi di famosi poeti e li ha scolpiti con un pirografo sulle panchine che accolgono il riposo ed il relax di coloro che si incamminano attraverso questo luogo incantato.

Una camminata fatta dunque di versi amorosi, studiata per rasserenare e riattivare la mente, dove le parole sembrano risuonare nel silenzio di una pace altamente suggestiva e di tutto questo ce n'è davvero un gran bisogno.


Barbara Simona Gottardi